Lettera aperta all’On. Santanchè

Pubblicato: 16 febbraio 2012 in Mondo Ultras
Tag:, , , , ,

Di “pancia” si è alzata una marea di insulti alla Santanchè. Questo invece è una lettera più “ragionata” di una nostra amica (ci piace pensarla così, prima ancora di “lettrice”) alla stessa. Idem aveva fatto in giornata anche l’avvocato Lorenzo Contucci. È importante, per quanto possa sembrare un esercizio di inutile retorica, chiedere conto a questi sedicenti rappresentanti del popolo di ciò che fanno e dicono. La mail è info@danielasantanche.com e oltre gli insulti che dopo un secondo esauriscono il proprio potere, facciamo sentire tutti la nostra indignazione in maniera costruttiva.

Cara…no, Gent.ma… neanche, Onorevole Santanchè,

Le scrivo in merito alle dichiarazioni da Lei fatte ieri 15 febbraio durante una trasmissione televisiva.

Sono una Donna, quindi eviterò fastidiose illazioni sulle sue presunte attività sessuali, e sono una mamma, quindi eviterò anche di premere sul tasto del figlio.

Lei ha parlato di “delinquenza”, una scazzottata senza conseguenze tacciata di crimine, vorrei che uscisse, sì, proprio per strada, tra la gente vera, non quella che popola il Suo mondo di pouf rosa, e chiedesse a qualunque ragazzo se ha mai tirato due ceffoni ad un altro per politica/rivalità calcistica/ragazze ed altri futili motivi, anzi, lo puo’ chiedere tranquillamente a chi ha più vicino, mi si dice siano piuttosto esperti di cinghiamattanza, violento rito apotropaico. Ma facciamo finta che fosse un delinquente, in tal caso mi sa spiegare perchè Lei nel 2007 presenziò ai suoi funerali? Tra l’altro con lacrime dietro gli occhiali scuri (viviamo nell’epoca dell’informazione sa?).

Cambiando discorso, un poliziotto non puo’ essere un assassino? Sono disinformata io o i poliziotti non accedono con regolare concorso? Sono una razza eletta (in effetti discorso a Lei piuttosto congeniale)? Vengono scelti e selezionati fin da piccoli come il Dalai Lama? Suvvia, non insulti l’intelligenza delle nonne che guardano la tv al mattino, sarebbe come affermare che i salumieri sono tutti simpatici e i dentisti tutti sportivi. Capisco che la percentuale infima che ha il Suo Partito la possa spingere a delle boutade, ma non Le sembra di esagerare a volte?

Un poiliziotto, un vigile urbano, financo un carabiniere, quando abusa della divisa che indossa delinque, Le dirò di più, giudicherei un aggravante la divisa indossata da chi commette un crimine.

Io ci penso ai figli di Spaccarotella, evidentemente chi non ci ha pensato è lui.

Le mie sono domande retoriche, non esigono risposta, spero solo di aver stimolato un po’ il Suo semplice buonsenso e che questo La spinga a porgere le Sue scuse alla Famiglia Sandri, esempio di dignità per tutti questi lunghi anni.

Distinti saluti

Francesca Coppo

 

Sport People.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...