Dichiarazione della Sezione Italiana di Amnesty International sulla sentenza omicidio Sandri

Pubblicato: 17 febbraio 2012 in Fuori campo
Tag:, , , , ,

La sentenza dovrebbe spingere per un maggior controllo sull’uso della forza e delle armi da fuoco nelle forze dell’Ordine, visto che a Milano la storia si è gia ripetuta. Potremmo imparare dagli errori per migliorare ma c’è chi crede alla politica della barricata ideologica e delle frasi vomitate…

 
“La sentenza odierna della Corte di cassazione sull’omicidio di Gabriele Sandri è la conferma definitiva, sul piano giudiziario, di un grave episodio che chiama in causa le responsabilità delle forze di polizia italiane circa l’uso delle armi da fuoco e della forza. Questa sentenza, come altre precedenti, deve interrogare le autorità italiane in merito alla formazione e al comportamento degli agenti di polizia e alla loro responsabilità circa la protezione delle persone. Le autorità italiane devono dare attuazione alle raccomandazioni degli organismi internazionali per prevenire ulteriori tragici casi del genere” ha dichiarato Riccardo Noury, portavoce della Sezione Italiana di Amnesty International.

FINE DEL COMUNICATO                                                                                  Roma, 14 febbraio 2012
Per approfondimenti e interviste:
Amnesty International Italia – Ufficio stampa
Tel. 06 4490224 – cell. 348-6974361, e-mail: press@amnesty.it

[Fonte: Amnesty International Italia]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...