COMUNICATO TRANI 1929. Risposta ad Abruzzese

Pubblicato: 2 maggio 2012 in Comunicati
Tag:, , , , ,

Comunicato del gruppo “Trani 1929” in risposta a delle dichiarazioni rilasciate dal sig. Abruzzese, presidente della compagine pugliese.

 

Rispondiamo all’ennesimo sproloquio del sig. Abruzzese, stanchi di parole così gravi e lesive nei confronti del nostro gruppo.
Innanzitutto cominciamo con il precisare un bel po’ di cose, visto che il signor presidente fa finta di non conoscerle o le ignora completamente: nel gruppo di disertori e “scrocconi” di domenica 29 aprile, era presente tutto il gruppo Trani 1929, che ha scelto questa forma di protesta ponderando il tutto sulla base di motivazioni reali e sentite.
Il gruppo Trani 1929 ha quest’anno sottoscritto 20 abbonamenti, gli stessi che son stati elegantemente strappati all’ingresso della gradinata prima di Trani – Ischia. Uno stile che si confà alla “pochezza” (usiamo un termine inflazionato) di questa società. Lo stesso “strappatore da strapazzo” faceva entrare davanti ai nostri occhi persone senza biglietto o tessera, probabilmente amici di merenda o parenti.
Questo gruppo di gente che vive a scrocco (ipse dixit), decise a settembre di totale accordo di dar fiducia a questa società pagando 80 euro di abbonamento, nonostante le vicissitudini di un passato non proprio idilliaco (e alcuni senza, rimarchiamo, aver ricevuto la maglietta biancazzurra promessa con la sottoscrizione della tessera). Il resto dei nostri ragazzi impossibilitati a fare l’abbonamento ha, con grandi sacrifici soprattutto nei weekend, pagato ogni domenica il biglietto rinunciando ad una pizza il sabato sera solo per passione. Noi non conosciamo il significato dei termini “accredito”, “ingresso di favore”. Per questo ci possiamo prendere il lusso di scrivere ciò che vogliamo, di contestare quando vogliamo.  NOI NON CONOSCIAMO MERI DOPPI FINI.
Questo gruppo ha SEMPRE sostenuto i colori biancoazzurri anche in trasferta fino alla gara di Caserta dove, per una totale mancanza di rispetto da parte della squadra nei confronti di una tifoseria che si sobbarcò una trasferta lunga ed onerosa, decidemmo di non seguire più fuori dal comunale chi, oltre a non sudare la maglia, dimostrò totale indifferenza nei nostri confronti.
Questo gruppo non ha sulla coscienza nessuna delle multe inflitte nella stagione alla Fortis, e la sfidiamo nel dimostrare il contrario.
Questo gruppo è composto da ragazzi con grandi valori, con una grande dignità. La stessa che lei sta calpestando in questi giorni e che ci porta a replicare con sdegno. Non dietro ad un nickname anonimo di un forum, non con falsità, sufficienza o autoreferenzialità. Ma con trasparenza estrema, e con dati di fatto incontrovertibili.
Questo gruppo quest’anno non ha mai contestato la società, né con la voce né con striscioni, se non esclusivamente domenica dopo una settimana in cui il sig. Abruzzese ha prima cercato di toglierci la nostra casa, la gradinata (senza riuscirci ovviamente), poi in preda a deliri di schizofrenia ha deciso di mettere a 10 euro un biglietto di gradinata per una partita inutile di fine stagione. Come lo possiamo chiamare questo? Un dispetto infantile?                                                                             Veda caro signor Abruzzese, i costi e i sacrifici economici non ci hanno mai spaventato. Noi siamo quelli che abbiam raggiunto Ischia dilapidando centinaia di euro, quelli che hanno assistito a nostre spese allo scempio di Sarno (50 euro di trasferta per un’ora di umiliazione in campo),  noi siam quelli che quando c’è stato il momento di aiutare seriamente le sorti del nostro Trani (interroghi Altieri sul nostro conto se vuole) non ci siamo mai tirato indietro, anzi.
Ciò che realmente ci spaventa è la totale noncuranza del rispetto delle nostre persone. Se avessimo potuto, oggi le avremmo risposto mandando una foto con un collage di tutti i nostri abbonamenti, ridotti a pezzettini per un puro gusto sadico. Ma oramai è risaputo, queste forme cavernicole di trattamento dei propri “fidelizzati” avvengono solo a Trani.
Ad maiora.

TRANI 1929

DA SEMPRE LIBERI NEL PENSIERO, NELLA PAROLA, NEL COMPORTAMENTO.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...