Rossi rischia il Daspo dalla Questura. Occhio anche all’Assocalciatori

Pubblicato: 3 maggio 2012 in Mondo Ultras
Tag:,

È una delle notizie più chiacchierate del giorno che, comunque andrà a finire, avrà inevitabilmente importanti conseguenze e riflessioni: qualora Rossi venisse punito, anche i non ultras potranno accorgersi di quanto vessatorio sia il Daspo; se, come prevedibile, tutto si risolvesse in una bolla di sapone, avremo l’ennesima ed inutile prova che la legge in Italia non è uguale per tutti.

COS’HA DETTO Ljajic a Rossi per fargli chiudere la vena, ma soprattutto cos’è scattato nella testa dell’allenatore viola per saltare addosso al suo giovane giocatore, cercare di colpirlo e trasformarsi in un pugile con addosso la giacca viola?
Il danno di immagine per la Fiorentina è clamoroso. La società del fair play che si mette in evidenza per un’autorissa interna, il codice di disciplina sventolato dalla parte sbagliata. E mentre girano le versioni di ogni tipo (la più diffusa parla addirittura di un’offesa indirizzata da Ljajic alla mamma di Rossi, ma non ci sono conferme ) si mescolano mille voci in arrivo dagli spogliatoi. Sono momenti caotici, ma la ricostruzione alla fine è questa: alla fine del primo tempo, una volta rientrati negli spogliatoi, c’è un nuovo duro confronto verbale fra Rossi e Ljajic.
ALCUNI giocatori entrano nel mezzo e cercano di convincere l’allenatore a concentrarsi sulla partita, sono ulteriori momenti di tensione, la distanza fra i due viene in qualche modo mantenuta. Nel frattempo Della Valle vede le immagini in tv, resta senza parole e decide immediatamente l’esonero, che viene comunicato alla squadra alla fine della partita.
Il patron si rivolge ai giocatori facendo espresso riferimento al «danno prodotto da un gesto che non ha precedenti» e si riserva tempo per scegliere il sostituto, anche se alla squadra viene fatto il nome di Guerini, che in nottata avrebbe accettato l’incarico. Poi le comunicazioni ufficiali di ADV in sala stampa.
MA C’È UN RISVOLTO particolare da tenere presente: all’interno della Questura di Firenze sono state valutate particolarmente gravi le immagini mostrate in tv e con tutta probabilità chiederà alla procura della Repubblica di aprire un fascicolo nei confronti di Rossi.
L’ipotesi può essere addirittura quella di un accusa di atti di violenza nei confronti dell’ex tecnico della Fiorentina. Che, a termini di regolamento, potrebbe anche essere sottoposto a Daspo, cioè al provvedimento di allontamento dagli stadi per atti di violenza che si svolgono all’interno di strutture sportive. Sarebbe questo un precedente assoluto, ma da quanto risulta gli uomini della Questura sono assolutamente decisi a procedere.
C’È POI un altro aspetto più sportivo da tenere presente e riguarda i rapporti con l’Assocalciatori: già oggi potrebbe aprirsi un caso, con la richiesta di interventi pesanti nei confronti di Rossi anche da parte di chi tutela gli interessi dei giocatori. C’è chi alla fine trova la forza di scherzare alla fine di una serata pazzesca: in fondo a Ljajic è andata bene, se al posto di Rossi ci fose stato Mihajlovic…

[Fonte: Fiorentina.it]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...