Calcioscommesse, i capi ultras del Bari non rispondono al gip

Pubblicato: 15 maggio 2012 in Mondo Ultras
Tag:, , , , ,

Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, R. L. e R. S., arrestati giovedì scorso dai carabinieri nell’ambito dell’indagine barese sul calcioscommesse

Il procuratore LaudatiBari – R. L. e R. S., 2 dei 3 capi ultras arrestati lo scorso giovedì per lo scandalo del calcioscommesse si sono avvalsi della facoltà di non rispondere durante l’interrogatorio al cospetto del gip.

Giovedì sarà il turno di A. S., attualmente ai domiciliari, e accusato insieme a L. e S. di violenza privata ai danni dei giocatori del Bari. Secondo le indiscrezioni raccolte fino ad oggi, sarebbero 3 le sfide in cui i biancorossi avrebbero ricevuto pressioni dagli ultras per perdere le partite: Bari-Chievo del marzo 2011, Cesena-Bari del 17 aprile e Bari-Sampdoria del 23 aprile 2011. Sia Marco Rossi che l’estremo difensore Jean Francois Gillet (ovvero coloro i quali hanno raccontato di come i tre minacciarono i calciatori stessi per costringerli alla sconfitta), hanno sostenuto che le richieste degli ultrà furono comunque respinte.
[Fonte: Go Bari]
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...