Fortuna, promozione a rischio La Federcalcio apre un’inchiesta

Pubblicato: 18 maggio 2012 in Mondo Ultras
Tag:, , , , ,

La promozione in Bundesliga dopo 15 anni conquistata sul campo è in discussione per l’eccessiva esultanza dei proprio tifosi che hanno invaso il campo prima che l’arbitro fischiasse la fine della partita con l’Hertha. La DFB ora valuterà il da farsi, mentre il club di Berlino ha già presentato il ricorso

Fortuna DusseldorfBERLINO – La gioia per la promozione in Bundesliga dopo 15 anni di attesa, potrebbe trasformarsi in beffa per il Dusseldorf, squadra che milità nel campionato cadetto. La DFB, la federcalcio tedesca, ha aperto un’inchiesta in merito allo spareggio di ritorno disputato contro l’Hertha Berlino, finito terzultimo della massima serie. Il match si è chiuso sul 2-2, dopo che l’andata era finita 2-1 per il Dusseldorf, ma la gara è stata sospesa per 25′ per l’eccessiva esultanza dei tifosi cadetti a pochi secondi dal termine.

INVASIONE E RISCHIO BEFFA – I sostenitori, infatti, hanno invaso il campo prima che l’arbitro fischiasse la fine per festeggiare il ritorno in Bundesliga. I giocatori sono fuggiti a fatica negli spogliatoi, il direttore di gara è stato costretto a sospendere la partita e dopo circa 25 minuti ha fatto giocare gli ultimi secondi. Adesso, però, la decisione sarà Sub Judice e per il Dusselderof potrebbe prospettarsi una clamorosa beffa. “Non avevo mai visto nulla di simile” ha detto l’allenatore dell’Hertha, Otto Rehhagel, mentre il club ha già presentato il ricorso. “L’arbitro ha riportato la squadra in campo non per motivi sportivi ma su richiesta della polizia: si voleva evitare che la situazione degenerasse – dice Christoph Schickhardt, leagale della società della capitale – Si è solo cercato di evitare qualcosa di più grave per il calcio tedesco”.

INCIDENTI ANCHE A COLONIA E KARLSRUHE – Ma quello di
Duesseldorf è stato soltanto l’ultimo caso. Il calcio tedesco recentemente ha dovuto fare i conti anche con le intemperanze dei tifosi del Colonia, furibondi per la retrocessione della squadra, mentre lunedì sera, a Karlsruhe, 70 persone sono rimaste ferite nei disordini che hanno fatto da cornice ai playout per la permanenza in seconda divisione. La polizia ha fermato 100 persone. “Adesso basta – si legge in una nota dell DFB – Si è arrivati ad un punto in cui bisogna adottare un approccio diverso contro la violenza che circonda il calcio. La federazione e la lega, con i club, non consentiranno che il calcio venga usato come palcoscenico da hooligans e criminali. Useremo tutti i mezzi, con fiducia nella competenze e nella determinazione delle autorità”.

[Fonte: La Repubblica]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...