Aggredirono i giornalisti, otto ultras denunciati

Pubblicato: 13 giugno 2012 in Mondo Ultras
Tag:, , , , ,

Inseguirono i cronisti campani dopo la partita e provocarono un incidente stradale in centro

 

Incidenti Brindisi-CasertanaBRINDISI – Erano in sette e aggredirono alcuni giornalisti casertani, poco prima della gara di serie D che stava per tenersi a Brindisi. Si tratta di tifosi brindisini ai quali è stato notificato dagli agenti della Digos un avviso di conclusione delle indagini. Uno di loro si trova in carcere per altre ragioni. L’identificazione degli ultras che provocarono un incidente stradale è stata possibile grazie all’impianto di videosorveglianza installato per le strade della città. Nei fotogrammi si notano distintamente le autovetture (una Lancia Lybra e una Fiat Punto) e le targhe, oltre al capello da cow-boy indossato da uno dei conducenti delle auto. Per quei fatti, che risalgono all’11 dicembre scorso – ha riferito il capo della Digos di Brindisi, Vincenzo Zingaro – saranno emessi, a carico degli indagati, divieti di partecipazione alle manifestazioni sportive fino a cinque anni.

LA RICOSTRUZIONE – A margine dell’incontro sportivo Brindisi – Casertana si verificò, nelle vie adiacenti lo stadio comunale, un incidente stradale. Coinvolte due autovetture di cui una proveniente dalla provincia di Caserta. Dai rilievi effettuati dalla polizia municipale di Brindisi emergeva che la Lancia Lybra condotta dai giornalisti provenienti da Caserta aveva causato l’incidente stradale impegnando l’incrocio nonostante il semaforo rosso tra via Duca degli Abruzzi e via Medaglie D’oro. Si è poi appurato, invece, che c’era stato un inseguimento e che il guidatore della Punto aveva sterzato improvvisamente, costringendo il giornalista al volante dell’altra autovettura a sterzare bruscamente. Era stato tutto programmato, insomma. Gli investigatori, dopo settimane di attività investigativa effettuata con metodi tradizionali, cioè con l’ascolto delle persone coinvolte e dei testimoni, ma anche con l’ausilio delle immagini registrate dalla telecamere, hanno potuto accertare che quell’incidente era pilotato. I componenti della tifoseria brindisina ora rischiano il processo.

Roberta Grassi

[Fonte: Corriere del Mezzogiorno]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...