Soliti disagi nelle Ricevitorie, i tifosi chiedono l’intervento della società. E sui prezzi…

Pubblicato: 29 agosto 2012 in Mondo Ultras
Tag:, , , , ,

Salerno, in vista della prima stagionale, spuntano storie di disagi con le biglietterie assieme ed altri piccole disavventure quotidiane legate alla squadra di calcio.

Tifosi salernitani10mila spettatori contro la Lazio per un’amichevole di inizio agosto, la metà (portoghesi inclusi) per la prima di coppa Italia contro il Melfi con un tifo assordante e da brividi che ha accompagnato la squadra dal primo al novantesimo sulle note del nuovo tormentone “che bello è” destinato a riecheggiare sulle scalee dell’Arechi per tutto l’arco di una stagione in cui proprio la tifoseria rivestirà un ruolo fondamentale e dovrà aiutare la squadra del cuore, con cori, tifo e tanta passione, ad uscire dall’inferno della Seconda Divisione e riassaporare il dolce gusto di sfide decisamente più interessanti rispetto a quelle con Borgo a Buggiano e Campobasso. Come spesso accaduto negli anni precedenti, anche quest’anno in migliaia si preparano ad affollare il principe degli stadi in occasione dell’esordio in campionato che, come il primo giorno di scuola, da sempre regala emozioni fortissime e porta i tifosi a vivere la settimana in attesa dell’arrivo della domenica.

Anche questa volta, però, la prevendita è partita a rilento, complici soprattutto i numerosi disagi registrati presso le ricevitorie Lottomatica abilitate all’emissione dei tagliandi; problemi di linea, ma soprattutto tante tabaccherie chiuse per ferie hanno costretto molti tifosi a rimandare l’acquisto del biglietto direttamente a domenica prossima, altri invece hanno fatto il giro della provincia a caccia del prezioso tagliando lamentando, tuttavia, lo scarso tempismo della società invitata, dal canto suo, non solo a pretendere migliaia di spettatori allo stadio, ma anche a mettere la gente nelle condizioni ideali per comprare il biglietto. “A Pastena tutto chiuso, altrove la situazione è la stessa, per chi come me vive di Salernitana non c’è problema ad aspettare l’apertura dei botteghini, ma qualcuno potrebbe stancarsi di questi problemi legati alla Lottomatica e decidere di rinunciare alla partita” scrive un tifoso sul web, altri invece sperano che l’apertura dei botteghini, prevista per domenica mattina, possa essere anticipata almeno a sabato soprattutto per evitare lunghe code nelle ore antecedenti la gara. “Contro il Melfi acquistare il biglietto è stata un’impresa, la ressa ai botteghini e gli spintoni della gente mi hanno creato molte difficoltà, se questa società vuole lo stadio pieno deve fare qualcosa in più” ci segnala un tifoso, “sono pronto a chiamare le forze dell’ordine ed inoltrare una protesta ufficiale qualora mi accorgessi che gli steward consentano l’ingresso a tifosi sprovvisti di regolare biglietto” rincara la dose qualcun’altro, ponendo nuovamente l’accento sul ribattezzato “caso portoghesi” che ha contraddistinto soprattutto l’ultima partita casalinga di coppa Italia, con tornelli mal funzionanti e centinaia di persone in curva senza tagliando per il disappunto di chi, dopo aver fatto un’ora di fila, ha speso 60 euro per portare la famiglia allo stadio.

“I parcheggiatori abusivi vanno mandati via, ci vogliono più controlli” la segnalazione di un altro utente, conferma che la società avrà molto su cui lavorare per evitare problemi di ordine pubblico o malumori che rischiano di provocare un afflusso decisamente minore di quanto un evento del genere meriterebbe. A tal proposito, sul web è scoppiata una nuova polemica relativa ai prezzi dei biglietti ed in tanti sottolineano che Lotito aveva promesso prezzi identici a quelli dell’ultima Salernitana di Lombardi (che tuttavia applicava una maggiorazione del 30% ai botteghini nel giorno di disputa della gara). Dopo le critiche alla società per i 25 euro dei distinti per la gara con la Lazio, un’altra vigilia particolarmente infuocata, ma la maggior parte dei tifosi è pronta a sostenere a gran voce la squadra a prescindere dal costo del biglietto che, in nome dello slogan “la fede non ha prezzo”, non può rappresentare l’ennesimo alibi per disertare l’Arechi.

[Fonte: Granatissimi.com]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...