Posts contrassegnato dai tag ‘bandiere’

Sono ricercati per aver partecipato ai violenti scontri avvenuti lo scorso 18 giugno

Foto croatiLUCERNA – La polizia lucernese ha pubblicato su internet le foto di 12 tifosi ricercati per aver partecipato ai violenti scontri avvenuti lo scorso 18 giugno nel capoluogo dopo le partite Spagna-Croazia e Italia-Irlanda dei campionati europei, mostrate su un grande schermo nei pressi della stazione. I disordini avevano coinvolto centinaia di persone, erano stati attaccati poliziotti e causati ingenti danni.

La Procura aveva dato tempo ai partecipanti fino al 29 agosto per costituirsi, rammenta la polizia cantonale in una nota diramata oggi. Tre lo hanno fatto, altri 14 sono stati ugualmente identificati. Di altri 12 sono ora pubblicate una o più immagini sul sito www.polizei.lu.ch Si tratta per lo più di giovani con magliette o bandiere della nazionale croata.

Sul sito figurano anche foto, pubblicate già in luglio, di diversi fan del Grasshopper di Zurigo, autori di violenze alla stazione dopo la partita del 20 marzo 2012 con la squadra del Lucerna.

[Fonte: Tio.ch]

Nei giorni scorsi sugli spalti dello stadio del Celtic di Glasgow, i tifosi della squadra di casa hanno sventolato numerose bandiere della Palestina ed esposto uno striscione di solidarietà nei confronti della popolazione palestinese.

CelticLo striscione recitava testualmente: “LA DIGNITA’ E’ PIU’ PREZIOSA DEL CIBO”. La Green Brigade, il gruppo Ultras autore di questa iniziativa, ha voluto, in questo modo, manifestare la propria vicinanza ai palestinesi che in quei giorni stavano effettuando uno sciopero della fame per protestare contro l’oppressione di Israele. “Vogliamo che la popolazione palestinese sappia che stiamo pensando a loro e chi gli siamo vicini, e vogliamo sensibilizzare gli scozzesi ad osservare con maggiore attenzione le ingiustizie perpetrate ai danni di questo popolo”, hanno spiegato alcuni esponenti di questo gruppo. E la loro iniziativa non è passata di certo inosservata. Qualche ora fa, infatti, sul sito www.weareallhanashalabi.wordpress.com è apparsa una lettera di ringraziamento firmata da alcuni esponenti della “Gioventù Palestinese” che hanno voluto esprimere il “proprio apprezzamento e la propria gratitudine” nei confronti delle Green Brigade.

Daniele Caroleo

[Fonte: Dalla parte del torto]

Riceviamo segnalazione e diamo pubblicazione di questo comunicato genoano di “Via Armenia 5r”.

 

Noi a Novara non c’eravamo!!!!!

Vogliamo aprirlo così il nostro comunicato e intendiamo prendere una posizione ufficiale dopo le tante polemiche in seguito a questa trasferta, stufi di essere usati da tutti quando le cose vanno bene, scavalcati da qualcuno quando vanno male, ma comunque fieri nel bene e nel male di metterci la faccia! Sempre e non solo quando fa comodo!!!!!

Noi a Novara non c’eravamo!!!!!

Perchè presentarsi a Novara quando il campionato è iniziato ben otto mesi prima?!?!
Noi non abbiamo mai fatto distinzioni di trasferte, noi siamo quelli che il Genoa lo seguono da nord a sud, in Italia e in Europa, in serie A come in serie C………..SEMPRE!!!!!!

Noi a Novara non c’eravamo!!!!!!

Perchè ci hanno imposto la tessera del tifoso, perche’ ci credono criminali e noi non siamo scesi a questi compromessi e la trasferta di Novara nelle limitazione e nei divieti…..Per noi criminali…..non era tanto diversa dalle altre trasferte, dove a nostro avviso il nostro sostegno sarebbe stato altrettanto essenziale!!!!!
Non era nostro stile presentarci alla “gita Novara”!!!!

Noi a Novara non c’eravamo!!!!

Ed è stato uno spettacolo indegno! Giocatori con 118 anni di storia sulle spalle che non hanno messo in campo l’impegno dovuto, tifosi chiamati all’adunata dietro una tastiera, da non si sa quale gruppo, che invece di tirare indietro le maglie ai giocatori le hanno pure chieste.
Non vogliamo più vedere episodi di questo genere.

Adesso col Cesena è fondamentale……Vinciamola noi questa * di partita!!!!!!!

Fuori la voce,in alto le bandiere…..siamo i Grifoni!!!!!!
CARICA!!!!!!!!!!! ORE 20:45…… L’INFERNO!!!!!!!

Via Armenia 5r