Posts contrassegnato dai tag ‘ultras brescia 1911’

“Un piccolo passo per gli Ultras, ma un balzo da gigante verso la Libertà di tifare!”. Scomodano persino Neil Armostrong, gli Ultras del Brescia, per ringraziare la società presieduta da Corioni che ha deciso per l’adozione del voucher elettronico.

CalcioDa lunedì 3 (come si può leggere sul sito http://www.bresciacalcio.it), fino a venerdì 14 settembre, nella sede di via Bazoli, dalle 9 alle 18, sarà possibile prenotare dei voucher elettronici validi per le 20 gare interne di campionato per i settori curva nord e gradinata bassa.
Il costo è di 130 euro, quasi il doppio dell’abbonamento normale, che però, al contrario dei voucher, richiede la sottoscrizione della tessera del tifoso. “Un decisivo e miracoloso passo indietro”, si legge in una nota di Ultras Brescia 1911, “rispetto a quanto detto fino a lunedì dai rappresentati del Brescia Calcio. Una scelta che per la sua valenza non può certo passare inosservata, almeno ai nostri occhi.
Finalmente, chiunque ami il Brescia potrà seguirlo a un prezzo quantomeno dignitoso (non abbiamo mai chiesto la carità, sia chiaro) e senza per questo sottoscrivere alcun programma chiamato tessera del tifoso, e nemmeno un codice etico anti-Ultras, un contratto bancario o societario”.
Per gli Ultras, è stata vinta una battaglia non solo sportiva: quella contro la tessera, è una questione di semplici e ineluttabili principi e diritti civili. “Nei giorni scorsi abbiamo criticato duramente la società, con la quale non dialoghiamo ormai da mesi; oggi, al contrario, vogliamo sottolineare questo risultato. E sebbene i voucher non siano giustamente da considerarsi un regalo o -peggio ancora- un premio a chicchessia, vogliamo credere che una volta tanto sia prevalsa la sensibilità, l’intelligenza e soprattutto la volontà di investire nel futuro”.
Ora, l’auspicio è che la società stupisca nuovamente, con qualche altro ‘miracolo’, questa volta di carattere tecnico-calcistico. Intanto, nei prossimi giorni, il gruppo di tifosi organizzerà iniziative indipendenti e solidali per favorire l’acquisto dei voucher.

[Fonte: Qui Brescia]

Annunci

Dovrebbe questo, essere un caposaldo in senso assoluto: odio e rispetto per il proprio avversario, nel senso specifico in questione o anche in senso più generale, vanno sempre di pari passo. La cosa più frustrante con cui ci troviamo ad avere a che fare sulle nostre pagine, è proprio quella di imbatterci in esaltati che credono che la superiorità al “nemico” si misuri solo in puro odio.

Caro Direttore,

avendo interrotto – da tempo immemorabile – ogni tipo di contatto con la famiglia Corioni, con la presente chiediamo cortesemente di voler far arrivare il nostro pensiero al Presidente del Brescia Calcio.

“ Pur non conoscendo nei dettagli le Sue attuali condizioni di salute, ci è sembrato di capire – dalle dichiarazioni di alcuni giocatori – che non stia passando un buon momento. Lei sa benissimo come noi del Brescia 1911 la pensiamo riguardo a discorsi tecnici/manageriali di un certo tipo; un pensiero espresso coerentemente e con molta franchezza in tutti questi anni nell’interesse esclusivo della Leonessa.

Allo stesso modo, crediamo abbia conosciuto la sensibilità che ha sempre contraddistinto tutti gli appartenenti al gruppo. Proprio in virtù di questa qualità, abbiamo deciso di scriverLe poche, ma sentite parole d’incoraggiamento, sebbene siano note ormai le Sue doti di combattente (noi del resto abbiamo potuto constatarle in più di un’occasione).

L’aspettiamo quindi molto presto allo stadio, magari anche per criticarLa, ma con la certezza di avere di fronte a noi un uomo ristabilito e pronto a nuove battaglie. Un grosso in bocca al lupo da tutti noi… ”.

Ultras Brescia 1911 Curva Nord

[Fonte: Quotidiano blog]

I tifosi della Curva Nord Ultras Brescia 1911 organizzano una trasferta a Verona in pullman e macchine in occasione della terza udienza del processo di Paolo Scaroni, il tifoso rimasto gravemente ferito alla stazione di Verona Porta Nuova.

 

La partenza è prevista per le ore 7,30 (di mattina) dal piazzale della Festa del Centenario a San Polo, in Via Borgosatollo (nell’area Lunapark). Il costo del pullman è di euro a testa.
“Come già durante le prime due udienze”, informa una nota degli ultras bresciani, “probabilmente saranno presenti altre tifoserie, quindi ci aspettiamo da parte di ognuno massima responsabilità e un comportamento esemplare”.
“Inutile sottolinearlo”, viene ribadito, “ma qualsiasi cosa accadrà la mattina del 13 gennaio a Verona potrebbe screditare Paolo e condizionare un processo che,a distanza di sette anni dal pestaggio, si preannuncia molto lungo e difficile”.
Per informazioni sull’iniziativa tel. 338/3685525.

[Fonte: Qui Brescia]